Autore: MATTEO TREVISAN

La Fotografia è stata scattata nel campo non ufficiale di Borici in Bosnia a pochi passi dal confine Croato.
La struttura è un ex dormitorio, abbandonato dalla fine della guerra degli anni 90. Mentre camminavo, mi sono imbattuto in una scena in cui, in un certo senso, ho percepito “casa”. Ho notato questo ragazzo che dormiva nel suo letto. Era stremato, aveva affrontato una lunga marcia nel tentativo di raggiungere l’Europa ma era stato acciuffato e rispedito in Bosnia dalla polizia Croata. I suoi amici sorridenti vegliavano su di lui in gruppo e questi teli messi a riparo sopra i loro letti mi davano l’idea di una casa.
Ho visto una famiglia stare vicino alla sofferenza di un loro caro e in quel momento ho deciso di scattare la foto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *